L’UNICA STRADA CHE DOBBIAMO BATTERE – III domenica di Quaresima

… posso scrivervi ancora in questa due righe di risposta alla vostra con cui mi date solite notizie di tenebre e di aridità. Sapete che devo dirvi? Che voi siete ben felice quando vi manteniate nell’obbedienza vivendo nel divin Costato, perché la volontà di Dio, quanto più si esercita a spese nostre, tanto più egli è glorificato. Voi dunque non state a cercar altro, per esser allegra, se non la volontà di Dio. Avendo dunque l’intenzione di non voler che il gusto di Dio, dovete esser contentissima e non cercar altro, e riposare così nel Costato di Gesù. […] Evviva le tenebre, evviva le aridità, evviva la gloria di Dio e la nostra umiliazione. Vedo proprio che questa è l’unica strada che dobbiamo battere.

 

Don Marco Passi, lett. 101

Ti possono interessare...