Lucca: come lasciarsi sorprendere

“Tessitori di relazioni Evangeliche”. È il titolo del cammino formativo di quest’anno.

 

Noi suore e laici, in collaborazione con don Emanuele, abbiamo coinvolto i catechisti e altre persone della comunità. Questo percorso ci sta permettendo di conoscere le nostre fragilità e di ricucire i nostri strappi.

 

Nel nostro terzo incontro, dopo un confronto coinvolgente, siamo riusciti a “ricucire” le nostre storie, scritte sui brandelli di stoffa, su un unico pezzo di tela a forma di pesce.

 

La sorpresa più bella è stata la presenza di molti giovani della comunità e come si sono messi in gioco prendendo ago e filo e ricucire il loro pezzetto di stoffa.

 

Affidiamo al Signore tutto questo e Gli chiediamo di sostenerci per  proseguire il nostro cammino.

 

I Cooperatori di Lucca