FESTA DI SANTA DOROTEA – BORGOSATOLLO: PRENDERSI CURA DELLA VITA

Anche quest’anno abbiamo celebrato la festa di Santa Dorotea, pur con qualche giorno di ritardo… Venerdì 10 febbraio alla sera abbiamo condiviso con la comunità parrocchiale guidata dai nostri tre sacerdoti la preghiera per “Preparare la strada all’incontro del Padre con i suoi figli”, seguendo la proposta dell’Istituto per la memoria della nostra patrona.

 

Domenica 12 Febbraio con gioia abbiamo ricordato solennemente Santa Dorotea: il nostro Fondatore ha voluto che fosse la Patrona delle suore e dell’Opera, per la sua fermezza nella fede, la sua dolcezza persuasiva, la fortezza nella prova e la capacità di trascinare al bene. Dorotea ha saputo mettersi accanto alle sue giovani amiche che avevano rinnegato la loro fede in Gesù, per aiutarle col suo consiglio e l’esempio della sua vita, a ravvedersi e ritrovare la gioia della fede.

 

Durante le celebrazioni eucaristiche domenicali, abbiamo pregato perché per intercessione di Santa Dorotea possiamo crescere come comunità educativa, sappiamo prenderci cura della vita ed essere in ogni circostanza dono di Dio per tutti coloro che incontriamo. I sacerdoti hanno espresso il loro ringraziamento e riconoscenza al Signore per la nostra presenza e il nostro servizio in parrocchia e di vicinanza alle persone di Borgosatollo.

 

Sono state benedette le mele con un breve commento sul significato di questo segno: fiori e frutti ricordano il gesto di amore da lei compiuto mentre si approssimava a una morte ingiusta. Nel momento estremo Dorotea, esprime la fede, la speranza e l’amore in un semplice gesto di amicizia e diventa trasparenza della bellezza di Dio testimoniando che il suo Amore è forte. Rose e mele rappresentano i fiori e i frutti della vita nuova in Cristo Gesù, vita che il Signore rinnova in ogni Eucaristia.

 

 

Suor Virginia Adami